PICCOLE DONNE CRESCONO

di Louisa May Alcott (traduzione di Luca Lamberti), Einaudi

“Non bisogna mai avere paura della povertà, io la conosco da tempo e non la temo più perché so quanto si è felici lavorando per chi si ama.”

Il seguito di “Piccole donne” mi è piaciuto moltissimo. Mi è piaciuto soprattutto il fatto che i due libri possono essere considerati uno solo: lo stile dell’autrice rimane elegante come sempre, il salto temporale è praticamente assente e i temi riportati sono gli stessi. L’autrice insiste, infatti, anche in questo romanzo sui temi del trascendentalismo e l’arte di raggiungere la perfezione anche nella vita terrena, che dominavano sovrani nel primo libro.

La trama ci fa sognare. Ho apprezzato molto che l’autrice abbia deciso di far viaggiare le nostre 4 sorelle, far vedere loro il mondo e far conoscere le difficoltà che questo porta. È stato bellissimo percepire i loro entusiasmi per i nuovi mondi e i loro approcci ad altre persone. È una spinta che nel primo libro mancava, ma d’altronde qui le March sono cresciute.

Il libro si concentra soprattutto sulla figura di Jo, forse quella che ha avuto l’evoluzione più grande e straordinaria. Se nel primo romanzo ho voluto bene a Jo, qui l’ho amata! È davvero matura e saggia, nonostante sia sempre la nostra scapestrata scrittrice.
Anche il personaggio di Amy viene approfondito: diventa la ragazza perfetta che tanto aveva sognato.

Forse l’unica nota che mi è piaciuta meno è il fatto che abbia dato poco respiro a Meg, in queste pagine. È sempre stata la mia preferita, forse perché mi ci rispecchio molto in lei, ma qui la Alcott ha deciso di metterla un po’ da parte e mi è dispiaciuto molto. A lei è dedicato un solo capitolo nell’intero libro, ma ragazzi…. CHE CAPITOLO! Meg, pure essendo una donna formata, torna a chiedere consiglio alla signora March. Commovente il loro rapporto e profondi i loro scambi.

Insomma, il libro è perfettamente in linea con il primo, ma le nostre “piccole donne” sono davvero cresciute. Sono mature, responsabili, sempre più consapevoli del loro ruolo nel mondo.

[Sara, @culturalpills]

INSTEGRAM: https://www.instagram.com/p/B6_Ts9uIK2T/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.