TESS DEI D’URBERVILLE

Thomas Hardy (traduzione di Mirko Esposito), Feltrinelli

Recensione in pillole:

Thomas Hardy fu un grande critico della società vittoriana. Nei suoi scritti spesso si possono trovare riferimenti al declino sociale della della gente di campagna in Inghilterra. Le critiche maggiori riguardavano le credenze sul matrimonio e la religione, che, secondo l’autore, rendono la persona infelice e insoddisfatta della propria vita. Ed effettivamente è tutto ciò che si può ben trovare espresso, fin troppo esplicitamente, tra le righe di “Tess of the d’Urbervilles”.

Le vicende, che si svolgono tutte in una schietta e spietata campagna inglese sono l’estrema manifestazione delle opinioni di Hardy. Sono 3 i personaggi chiave del romanzo: Tess, una giovane e bellissima lattaia, si trova in un guaio che pagherà caro nel suo matrimonio, che viene in questo modo screditato dall’autore; Angel impersona la più alta aspirazione di fede (sarà un caso il nome che Hardy gli ha affibbiato?); Alec, d’altra parte, è l’esatta espressione del male, contrapposta al bene e al giusto. Ma è davvero così? In realtà le azioni dei personaggi si mescolano e si confondono continuamente, e quello che pensavamo fosse eticamente giusto, diventa riprovevole e il cattivo forse non è poi da rimproverare così tanto.

Se le vicende non mi hanno convinta troppo (mi ha infastidita più o meno il 98% dei personaggi), c’è un aspetto che ho amato più di ogni altra cosa: il paesaggio. La natura è il quarto personaggio dell’opera, anche se a me piace pensare che sia lo specchio della protagonista. Il cielo è grigio, piove e ci sono salici piangenti intorno quando Tess è triste. La campagna è calda e afosa quando Tess arde di desiderio e i fiori sbocciano quando scoppia l’amore e Tess è felice. Che maestria, signor Hardy!!!

Fun fact: lo sapevate che Tess dei d’Urberville fu inizialmente censurato, per i suoi contenuti ritenuti moralmente osceni?

[Sara, @culturalpills]

INSTAGRAM: https://www.instagram.com/p/B-xRb53qEU4/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.