COLORI D’AUTUNNO

di Henry David Thoreau (traduzione di Massimo Scorsone), Lindau

Ottobre è il mese delle fronde dipinte. È allora che prendono a brillare in tutto il mondo del loro sontuoso fulgore. Come i frutti e le foglie, – anzi come il giorno stesso –, poco prima di morire, si vestono di colori luminosi, così fa l’anno prossimo al suo termine: ottobre è il suo cielo al tramonto; novembre, il crepuscolo che a quello segue.

Questo testo, inno alla natura che si ammanta d’autunno, stagione dell’espressione dell’anima, è apparso per la prima volta sull’«Atlantic Monthly» nell’ottobre del 1862.

Dipingendo con le parole, Thoreau si dimostra sopraffino ritrattista di quel paesaggio che dà il meglio di sé da fine estate in poi, creando un’esplosione di tinte dalla sua infinita cartella cromatica.

Vitale per la vita dell’uomo è il rapporto con l’ambiente naturale circostante, che mette a disposizione annualmente il suo raccolto. Frutti che non hanno nulla a che vedere con ciò di cui ci nutriamo. O meglio, il nutrimento c’è, ma è per l’anima e per il nostro senso estetico.

Nello scritto del filosofo, si percepisce una creatura pulsante, palpabile e vivissima, che trova la sua espressione in una sublime sinfonia di sfumature. Quest’immersione nel paesaggio americano, dove la bellezza non deve corrispondere necessariamente all’utilità, è un modo di entrare in risonanza emotiva con i colori e le forme del territorio stesso, patrimonio da amare e tutelare.

Lo scrittore, inoltre, arricchisce il testo di dati sulle diverse piante che menziona, invogliando il lettore ad approfondirne la conoscenza.

Pensatore intransigente, ritrova armonia nella contemplazione attiva del mondo naturale. L’autore ci stimola, dunque, a porci nella giusta predisposizione d’animo per riempirci gli occhi della palette autunnale, ricordandoci che potremo scorgere qualcosa solo cercandolo, adottando innanzitutto uno sguardo puro e curioso, libero da preconcetti.

[Serena, @culturalpills]

INSTAGRAM: https://www.instagram.com/p/B4K-GbmIPLU/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.